DI E CON OBLIVION
Germania 1455. Johann Gutenberg sta per scegliere il primo titolo da stampare, quando bussa alla porta della sua stamperia un Signore.. anzi, Il Signore in persona! E’ proprio Dio, che da millenni aspettava di pubblicare la propria autobiografia. L’editore, figlio dell’età moderna, cercherà di trasformare quello che lui considera un insieme di storie scollegate e bizzarre in un Best Seller: La Bibbia. Tra discussioni infinite, riscritture e un continuo braccio di ferro tra autore ed editore, nella tipografia prenderanno vita le vicende più incredibili dell’Antico e Nuovo Testamento, le parti scartate e tutta la Verità sulla Creazione del mondo, finalmente nella versione senza censure.

Un vero e proprio musical comico che lascerà il pubblico senza fiato.
Questa è la storia di un uomo, ma non una storia qualunque.. una storia come Dio comanda!
Una storia lunga secoli, millenni! Tutta raccontabile in una frase con un punto alla fine perché, sia chiaro, deve vendere!
Lorenzo Scuda, Graziana Borciani, Fabio Vignarelli, Davide Calabrese e Francesca Folloni, hanno dato vita ad una versione unica e originale al libro più letto e venduto al mondo; affrontando anche alcuni dei cliché religiosi con estrema risolutezza: (anche nella famiglia della Santa Trinità non è tutto rose e fiori).
E dopo aver ripercorso e decantato la nostra grande storia, i protagonisti rivolgono un invito diretto agli spettatori, chiedendo loro di non prendere alla lettera ogni precetto contenuto nelle Sacre Scritture, ma di adattarli ai tempi moderni e ad interpretarli con umanità.
Un immancabile lieto fine, sempre con un pizzico di ironia:
“Perché puoi essere anche Dio sceso in terra, ma se non hai un buon ufficio stampa non sei nessuno.”
GIORDANA CAMPI – 20 anni, studentessa di psicologia
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *