DI E CON FRANCESCO TESEI

Una serata alla scoperta delle magie della mente e della comunicazione. Più di 120.000 biglietti venduti. Un enorme successo da non perdere. Francesco Tesei, come un vero e proprio “Giocoliere della mente”, compie evoluzioni ed acrobazie con ciò che comunemente riteniamo una delle cose più intime e personali: i nostri pensieri. Nel suo spettacolo il pubblico diventa il vero protagonista, giocando insieme a lui con i 5 sensi, con il pensiero, con la percezione, l’immaginazione e la comunicazione.

“Ognuno di noi è molto più di ciò che pensa di essere, e sa molto più di ciò che pensa di sapere” M. Erickson.

Con questa frase comincia l’intrigante viaggio di Francesco Tesei ed il suo pubblico alla scoperta della mente umana. Un viaggio fatto di infinite risorse e potenzialità, mentalismo e illusionismo psicologico per arrivare a comprendere ciò che l’uomo si domanda dai tempi più antichi: siamo davvero liberi nelle nostre scelte? O c’è qualcosa che ci lega gli uni agli altri?

La grande filosofia che sta dietro questo estasiante show, è la ricerca delle chiavi che permettono di attingere a quelle conoscenze nascoste, che ciascuno possiede, per guardare il mondo con occhi diversi.

In una realtà social come quella del quotidiano, dove il confine tra privato e condiviso quasi si confonde, sembra essere una necessità trovare quel segreto che dia un senso al caos che assedia le nostre menti.

Eppure, “Il Giocoliere della mente” provoca i propri spettatori, li porta a interrogarsi sulle domande più intime e comuni ad ogni uomo, concludendo che sta ad ognuno attribuire a tali esperienze il significato che più si accorda con il proprio pensiero, lasciando spazio anche ai più scettici.

Non esiste trucco, non esiste inganno; al contrario Tesei ricorda spesso “l’onestà sulla sua disonestà” a proposito degli esperimenti portati in scena, ma al momento di svelare le verità nascoste, ricorda una frase della scrittrice Anais Nin: “Non vediamo le cose come sono, ma vediamo le cose come siamo”.

Ecco il trucco dietro ogni magia, una meravigliosa relazione tra collaboratori che si arricchiscono l’uno delle esperienze dell’altro.

La vita è un grande gioco fatto di scelte, dove pensieri e percezioni si fondono dando vita ad una realtà, comune a tutti o privata e soggettiva.

La vera sfida è iniziare a giocare.

 

GIORDANA CAMPI – 20 anni, studentessa di psicologia

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *