ALBERTO FORTIS E LA MILANDONY MELODY BAND

Un concerto per ripercorrere la storia e la carriera di questo straordinario artista.

Per celebrare i 40 anni dall’uscita dell’omonimo disco d’esordio, Alberto Fortis il 22 giugno ha pubblicato il nuovo album 4FORTYS su etichetta Azzurra Music.

In questo doppio Album c’è la rivisitazione e la reinvenzione del primo disco, affidata a una performance Piano&Voce Live in Studio che fa rivivere i momenti compositivi dei brani, le scintille di ispirazione che hanno dato inizio alla sua carriera.

Un progetto che parte dal passato, dallo splendido bildungsroman che è il primo album, che ha lanciato la carriera di Fortis, un artista libero, nato nel pop, che ama il soul, l’R&b e lo Sweet Rap, ha probabilmente cantato il primo pop Gospel in Italia con “Settembre” e il primo pseudo rap in “PLASTIC Mexico”, ma ben piantato nel presente rivisitandolo con un approccio nuovo che racconta l’oggi e indica la strada per il futuro con i nuovi brani inediti e la potenza dei brani live.

“Non siamo siamo nati per stupire, siamo nati per essere Noi stessi nel modo più autentico possibile: e in questo Lavoro è questo che sono: sono il mio principio, il mio cammino e soprattutto la mia attualità, quella così difficile da farsi riconoscere, in particolare da chi non si apre a comprendere che la Bellezza è nel Nuovo che ha radici coerenti con il primo seme” aggiunge Fortis a questo proposito.

Informazioni:
Alberto Fortis: piano e voce
Joe Damiani: batteria e percussioni
Mary Montesano: voce
Franco Cristaldi: basso
Romeo Fortunato: chitarra
Luca Fraula: tastiere

Spettacolo:
venerdì 30 novembre 2018 | ore 21.00

Biglietti:
intero: 22 euro
ridotto: 19 euro
gruppi organizzati: 16 euro
ridotto under26: 13 euro

  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Data

30 novembre 2018

Ora

21:00

Costo

22 - 13 euro

Maggiori informazioni

Acquista il biglietto

Etichette

Stagione 2018/2019

Luogo

Teatro Giuditta Pasta
Saronno (VA)
Categoria

Prossimo evento

X
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *