Eventi

La creatività torna in scena : a Saronno nasce il Collettivo O.P.E.R.A.

Un progetto creativo che vuole riaccendere i riflettori sulle problematiche attuali del mondo artistico, in particolare sulla riapertura dei teatri, partendo da uno dei simboli della città di Saronno: il Giuditta Pasta.

La Fondazione Culturale Giuditta Pasta ha deciso di collaborare con il Collettivo Opera per un’iniziativa di sensibilizzazione per promuovere la Giornata Mondiale del Teatro che ricorre il prossimo 27 marzo 2021. Una celebrazione che si svolgerà per la seconda volta in lockdown e con i teatri chiusi su tutto il territorio nazionale.

Nato da un’idea di due creativi saronnesi il Collettivo O.P.E.R.A. (acronimo che sta per Opere Personaggi E Racconti Annullati) è un progetto realizzato da Matteo Scolari (30 anni, art director e grafico) e Federica Amadio (26 anni, copywriter).

Il Teatro Giuditta Pasta anche in questa occasione non perde l’opportunità di essere vicino ai giovani e di sostenere le loro iniziative per il bene comune e per la Città di Saronno.

Il Collettivo O.P.E.R.A. ha raccolto le storie e i curriculum dei personaggi teatrali più famosi dando vita a una vera e propria campagna creativa. Sono state appese per tutta la città le candidature di questi illustri personaggi alla disperata ricerca di un lavoro essendosi ritrovati senza identità e senza attori che li riportino in vita su un palco.

Dalle strade al mondo dei social per creare “rumore” riempiendo le pagine con i volti dei più grandi protagonisti del teatro di tutti i tempi: Amleto, Mirandolina, Cyrano, Romeo&Giulietta e molti altri.

Partecipare all’iniziativa è semplice:

  • basta cercare su Instagram @collettivo_opera
  • scegliere una storia condividendola sui propri profili digitali (facebook, instgram feed e stories) a partire dal 27 marzo.

In più, grazie alla simbolica donazione di 1€ sul sito del teatro (https://toptix1.mioticket.it/Teatrogiudittapasta/it-IT/donations/donazione ), tutti coloro che lo vorranno potranno davvero sostenere la realtà del Giuditta Pasta facendo sentire la propria vicinanza come cittadini e amanti della cultura a una realtà che sta affrontando un momento molto difficile.

O.P.E.R.A. è stato creato per riaccendere i riflettori sulla situazione del mondo artistico e dei teatri italiani, che da più di un anno si trovano immersi in una crisi senza precedenti, sperando di poter tornare in sala il prima possibile, permettendo così ai protagonisti fantastici di questo progetto di tornare in scena.


Matteo Scolari, 30 anni, graphic designer e art director saronnese, ha studiato presso la Nuova Accademia di Belle Arti, mentre continua coltivare la passione per le culture underground, il mondo delle arti visive e quello della musica elettronica.

Federica Amadio, 26 anni, creative copywriter saronnese, dopo la laurea in Scienze Umanistiche per la Comunicazione frequenta il master in Art Direction & Copywriting del POLI.Design, senza tralasciare l’impegno di speaker radiofonica presso diverse radio locali.