Eventi

All’hotel Savoy Aristide e Maddalena Faublas, festeggiano con gli amici il ritorno dal loro lungo viaggio di nozze. Fra gli eleganti invitati spiccano lo stravagante Mustafà Bey, un turco sempre alla ricerca di una nuova moglie, e la frizzante Daisy Parker, cugina di Maddalena.

Nel mezzo del divertimento generale Aristide riceve un telegramma da Tangolita, una danzatrice sua ex-fiamma, che pretende una notte d’amore con lui:vlo aspetta al ballo.

Aristide, consigliato da Mustafà, trova una buona scusa per andare: deve assolutamente incontrare il suo grande amico Pasodoble, compositore jazz… Naturalmente Aristide non conosce affatto Pasodoble anche perché in tal caso saprebbe che Pasodoble non è altro che lo pseudonimo dietro cui si nasconde Daisy Parker, la cugina di sua moglie, che per far accettare le sue canzoni alle case discografiche ha adottato uno pseudonimo maschile.

Maddalena ha così la prova che si tratta di una scusa. Decisione fatale: anche loro andranno al ballo, Daisy per dirigere il concerto e rivelare a tutti in diretta radiofonica la sua identità, Maddalena per sorvegliare il marito. Dopo vari colpi di scena, finte tragedie e presunti tradimenti il lieto fine concluderà la storia.

CAST
DAISY PARKER, cugina di Maddalena ELENA D’ANGELO
MUSTAPHA’ BEI, Amico di Aristide MATTEO MAZZOLI
MARCHESE ARISTIDE DI FAUBLAS FRANCESCO TUPPO MADDALENA, sua moglie MERITA DILEO
POMEROL, direttore del Savoy GIANNI VERSINO
ARCIBALDO, maggiordomo di Aristide DAVIDE CAPITANIO
CELESTINO, suo fratello STEFANO MENEGALE
TANGOLITA, ballerina argentina ELISA VIVIANI
INVITATA PAOLA SCAPOLAN
AVVENTORE CARLO RANDAZZO

Informazioni:
operetta in due atti su musica di Paul Abraham
libretto di Alfred Grünwald e Fritz Löhner-Beda
regia e coreografie Serge Manguette
direttore Sabina Concari
Corpo di Ballo ARTE E DANZA UNIVERSITY
Orchestra Grandi Spettacoli
una produzione Gruppo da Camera Caronte

Spettacolo:
domenica 26 gennaio 2020 | ore 15.30

Biglietti:
intero: 28 euro
ridotto: 25 euro
gruppi organizzati: 23 euro
ridotto under26: 15 euro

Siamo spiacenti di comunicare al nostro pubblico che in ottemperanza alle disposizioni ministeriali riguardanti la sospensione delle attività di pubblico spettacolo, l’evento PEGGY UNTITLED è stato annullato e non verrà riprogrammato.

Ogni titolare di biglietto acquistato in botteghino ed ogni titolare di abbonamento alla rassegna Danza potrà usufruire del rimborso dell’importo versato secondo le modalità che verranno indicate a ciascuno tramite mail.

Ogni titolare di biglietto acquistato on-line, riceverà il riaccredito dell’importo totale sul conto corrente di appoggio della carta di credito utilizzata per l’acquisto.
I tempi di riaccredito dipendono dai circuiti interbancari.

Ogni titolare di abbonamento Open potrà procedere alla scelta di un altro spettacolo inserito nella Stagione 19|20.

I nostri uffici sono chiusi al pubblico, ma per ogni esigenza potete contattarci via mail (comunicazione@teatrogiudittapasta.it), WhatsApp 328 6673487 o telefonicamente 02-96701990 int.6.

IL TEATRO GIUDITTA PASTA TORNA IN SCENA IN STREAMING

La Fondazione Culturale Giuditta Pasta ha deciso, in collaborazione con Jonas Como Onlus, di confermare la lectio magistralis con il Dott. Massimo Recalcati QUANDO UNA SCUOLA È BUONA, che era stata sospesa causa Covid-19 nel corso della stagione 2019-2020.

L’appuntamento è per GIOVEDÌ 11 MARZO 2021 ore 21.00 in diretta streaming sulla piattaforma Zoom ed è riservato ai soli possessori del biglietto.
Per partecipare è semplice.
Potrete registrarvi a questo link: https://zoom.us/webinar/register/WN_F8fXYBfYROqPngKDjjLgdg

Una volta inseriti i dati richiesti e a seguito del controllo degli stessi, riceverete una mail con il vostro link personale per collegarvi al webinar, durante il quale potrete interagire in chat con il Dott. Recalcati.
Riceverete anche una mail di reminder 1 giorno prima e 1 ora prima dell’evento.

Si prega di iscriversi entro e non oltre le ore 18.00 di giovedì 11|03|2021.

È sicuramente un modo diverso e inusuale di fruizione ma crediamo che i giovani e la scuola siano la colonna portante della nostra società e noi, che siamo un ente promotore di cultura, pensiamo che il compito che questo tempo di cambiamento ci chiama ad assolvere è quello di cercare di costruire il futuro con gli strumenti che ora sono a nostra disposizione.

Per maggiori informazioni o richieste vi chiediamo la gentilezza di scrivere a: educazione@teatrogiudittapasta.it

Giovedì 11 marzo 2021 | ore 21.00
MASSIMO RECALCATI in
QUANDO UNA SCUOLA È BUONA?
una produzione Ass. Jonas Como Onlus
Jonas Como Onlus, centro di clinica psicoanalitica per i nuovi sintomi, è da anni impegnato sul territorio in progetti di rilevanza sociale. Particolare cura è dedicata al lavoro con le scuole, luogo di prevenzione primaria fondamentale per la crescita del soggetto in formazione.
Massimo Recalcati, fondatore di Jonas Onlus, saggista, professore universitario, tra i più noti psicoanalisti in Italia, terrà una lectio magistralis dal titolo “Quando una scuola è buona?”. Ricordiamo tra le sue numerosissime pubblicazioni “L’ora di lezione. Per un’erotica dell’insegnamento” e “Il complesso di Telemaco”.

A cent’anni dalla nascita di Gianni Rodari, Fondazione Aida di Verona, The Bernstein School of Musical Theatre di Bologna e il Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento desiderano rendere omaggio al grande scrittore con un’opera musicale che entusiasmerà migliaia di famiglie.

Favole al Telefono è una “fiaba in musica” dedicata a tutta la famiglia che raccoglie alcune delle più celebri favole e filastrocche di Gianni Rodari inserendole all’interno di una trama completamente originale in grado di parlare ai bambini di oggi e a quelli di allora, che sono poi i genitori di oggi.

dai 3 anni

Informazioni:
favola musicale per tutta la famiglia
tratta dai racconti di Gianni Rodari
da un’idea di Meri Malaguti e Roberto Terribile
adattamento e regia Raffaele Latagliata
drammaturgia di Pino Costalunga
musiche originali M° Valentino Corvino
una produzione FONDAZIONE AIDA in collaborazione con The Bernstein School of Musical Theatre di Bologna
e il Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento

Spettacolo:
domenica 13 ottobre 2019 | ore 16.00

Biglietti:
posto unico: 15 euro
ridotto under12: 12 euro

In un castello, una regina dà alla luce una bambina. Questa bambina è talmente brutta che non si capisce neppure se sia una bambina o una bestia. Sulla testa ha un ciuffetto di capelli e così i genitori decidono di chiamarla Enrichetta dal Ciuffo.

Una fata presente al parto interviene facendo una magia: “quanto questa bambina è brutta, tanto sarà intelligente e simpatica che tutti adoreranno starle vicino e avrà il dono di far divenire intelligente e simpatica la persona di cui si innamorerà sopra tutte le altre”. E fu così che appena Enrichetta iniziò a parlare disse cose molto giuste ed intelligenti e si comportava in modo gentile ed dolce con le persone che le stavano vicino, cosicché che tutti volevano stare con lei.

Nel frattempo in un regno non lontano, dall’altra parte del bosco, un’altra regina aveva dato alla luce un bambino. Questo bambino era così bello che non si capiva neppure se fosse un bambino o un angelo. Appena nato aveva un sorriso stupendo con già tutti i dentitni dritti e bianchi e così decisero di chiamarlo Clemente Bel Dente.

Però pur essendo tanto bello Clemente aveva lo sguardo perso nel vuoto, come se guardasse sempre un punto fisso, poi era così lento che qualcuno iniziò a prenderlo in giro.

L’incontro fra Enrichetta dal Ciuffo e Clemente Bel Dente in mezzo al bosco cambierà le sorti di entrambi.

dai 3 anni

Informazioni:
dalla celebre favola di Charles Perrault
con Marco Cantori e Diego Gavioli
regia di Marco Cantori
compagnia Teatro Perdavvero

Spettacolo:
domenica 17 novembre 2019 | ore 16.00

Biglietti:
intero: 8 euro
ridotto under12: 6 euro

La storia accade in una bottega di giocattoli, e le botteghe di giocattoli non sono forse delle città nelle quali i giocattoli vivono come delle persone? O meglio, le città non sono forse delle botteghe di giocattoli nelle quali le persone vivono come dei giocattoli?

C’è sempre una bambola più bella e c’è la bambola invidiosa, un orsacchiotto che si innamora e un soldatino geloso, una mamma cattiva e una buona fata, giostre e macchinine che non si stancano di girare.

Un mondo parallelo che aiuta i bambini a fare esperienza di emozioni, imparando a non perdere “la bussola”, passando dalla gioia alla delusione, dalla malinconia all’allegria, dall’amore al risentimento.

Una città solitamente notturna, perché vive nel profondo dei sentimenti. Non solo infantili.

dai 3 anni

Informazioni:
testo e regia Sandra Novellino e Delia De Marco
con Delia De Marco, Giuseppe Marzio, Sara Pagliaro
una produzione Teatro CREST

Spettacolo:
domenica 15 dicembre 2019 | ore 16.00

Biglietti:
intero: 8 euro
ridotto under12: 6 euro

Un lupo si prepara a cacciare. Qualsiasi animale del bosco, può andar bene; l’importante è placare la fame. Ma la sua preda preferita è Cappuccetto Rosso.

Come in un sogno ricorrente o in una visione, cura ogni dettaglio della sua cattura: un sentiero di fiori meravigliosi è l’inganno perfetto. Questo però gli costerà la vita. Così è scritto, da sempre. In questo show che chiamiamo vita, egli non è soltanto un lupo, ma IL LUPO, che non vince… ma non muore mai.

Michelangelo Campanale dirige i danzatori – acrobati della Compagnia EleinaD affrontando la più popolare tra le fiabe: Cappuccetto Rosso, che arriva da lontano e grazie alla scrematura del tempo racconta argomenti legati alla vita, in maniera semplice, ma esatta.

Le relazioni tra i personaggi e la dinamica della storia si rivelano sulla scena attraverso il corpo, il linguaggio non parlato, ispirato all’immaginario dei cartoni animati di inizio ‘900; le luci, i costumi e le scene si compongono in una danza di simboli, citazioni pittoriche (Goya, Turner, Bosch, Leonardo da Vinci), che ridisegnano la fiaba con la semplicità di ciò che vive da sempre e per sempre.

dai 6 anni

Informazioni:
con i danzatori della Compagnia EleinaD Claudia Cavalli, Erica Di Carlo, Francesco Lacatena, Marco Curci, Roberto Vitelli
drammaturgia, regia, scene e luci Michelangelo Campanale
coreografie Vito Cassano
assistente alla regia Annarita De Michele
costumi Maria Pascale
video Leandro Summo
una produzione COMPAGNIA LA LUNA NEL LETTO / ASSOCIAZIONE CULTURALE TRA IL DIRE E IL FARE in coproduzione con TEATRI DI BARI e COOPERATIVA CREST e con il sostegno di: scuola di danza ARTINSCENA

Spettacolo:
domenica 9 febbraio 2020 | ore 16.00

Biglietti:
intero: 8 euro
ridotto under12: 6 euro

Da Stiles e Drewe, il pluripremiato gruppo musicale autore di “Honk! “e “Mary Poppins” di Broadway, arriva “I Tre Porcellini – un Musical… Curvy”, perfetto per tutta la famiglia!

Questa nuova versione della classica fiaba è piena di canzoni orecchiabili, rime intelligenti e fascino giocoso, ma offre anche spunti molto intelligenti sui temi della Casa e della Famiglia.

Bar, Bee e Kiu sono i Tre famigerati Porcellini, ormai all’apice della fama, candidati a numerosi premi e sempre inseguiti dai numerosi fan.

La loro Mamma racconta la loro storia, com’è andata veramente. E ritorna indietro ai tempi in cui disse loro che era ora di uscire di casa e costruire qualcosa di nuovo, procurandosi il proprio posto nel mondo. Allora Bar, Bee e Kiu trasformano paglia, legno e mattoni in tre case, ma sempre all’erta… Perché il Grande Lupo Cattivo forse è ancora in circolazione.

dai 3 anni

Informazioni:
REGIA Gioacchino Inzirillo
MUSICHE, LIBRETTO E LIRICHE ORIGINALI George Stiles e Anthony Drewe
DIREZIONE MUSICALE Gioacchino Inzirillo Elena Nieri
TRADUZIONI LIRICHE Michele Renzullo
AIUTO REGIA Mariasole Fornarelli
COSTUMI Gabriele de Mattheis
COREOGRAFIE Luca Spadaro
DISEGNO LUCI Roberto Chiartano
DISEGNO AUDIO Gianluca Inzirillo
una produzione CHI È DI SCENA e COMPAGNIA DELLA RANCIA

Spettacolo:
domenica 23 febbraio 2020 | ore 16.00

Biglietti:
posto unico: 15 euro
ridotto under12: 12 euro

SAN VALENTINO A TEATRO
VENERDÌ 14 FEBBRAIO 2020 | ore 20.00

TDB presenta
ROMEO E GIULIETTA
di e con Davide Lorenzo Palla

Dopo il successo dello scorso anno la compagnia Tournée da Bar torna al Teatro Giuditta Pasta per la serata più romantica dell’anno, San Valentino. Insieme a loro gli spettatori commensali si immergeranno nelle palpitanti atmosfere di Verona e partecipare alle vicende di Romeo e Giulietta.

Accompagnati dalla musica da vivo potrete assaporare lo spettacolo gustando le proposte gourmet del Bistrot Galli al Teatro.

Cena + spettacolo: € 55

 

CONTEST FOTOGRAFICO #SARONNOINLOVE

Il Teatro Giuditta Pasta lancia anche quest’anno un contest fotografico dedicato ai vostri viaggi e ai vostri momenti romantici.

Per partecipare basta scattare una foto che racchiuda un messaggio d’amore in tutte le sue sfumature, non soltanto con il/la proprio/a compagno/a, ma con chiunque vi trasmetta un sentimento d’affetto.

Dopo aver scattato la foto, pubblicala sulla pagina Facebook del Teatro Giuditta Pasta o pubblicala su Instagram taggando @teatrogiudittapasta, con l’hashtag #saronnoinlove.

Le 16 foto che riceveranno più like, sommando quelli ricevuti su Facebook e Instagram, saranno esposte nel Foyer del Teatro Giuditta Pasta dal 8 al 15 febbraio 2020, in occasione della “Settimana dell’Amore”.

L’autore della foto prima classificata vincerà due ingressi omaggio per lo spettacolo “Romeo e Giulietta“, venerdì 14 febbraio 2020 (cena (bevande escluse) + spettacolo).

Durante la serata di San Valentino, verrà estratta una fortunata coppia che vincerà una “Boscolo Gift – Fuga Romantica“, gentilmente offerta da LEGNONE TOURS, partner dell’evento.