“Le pitture di Pozzato mi fanno pensare ad un tessuto dove la trama è l’energia e l’ordito il colore in una simbiosi di grande efficacia e forza espressiva.”

Prof. Vittorio Sgarbi

Verrà inaugurata sabato 12 gennaio alle ore 17.30, nel Foyer del Teatro Giuditta Pasta di Saronno, la mostra personale di Walter Pozzato “Sogno, di colore acceso”.

Un’antologica di oltre 100 opere tra dipinti, pastelli, disegni e sculture che raccontano l’evolversi dell’anima dell’artista milanese e del suo pensiero: una ricerca necessaria e fascinosa del modo di esprimersi più vicino all’idea stessa.

Pozzato è un artista che ha maturato una vasta esperienza creativa-espressiva percorrendo i sentieri dell’arte con sicurezza e decisione, traducendo il proprio mondo interiore in composizioni di forte vitalità.

Le sue opere sono cotrassegnate da segni istintivi in cui il gesto traduce emozioni, sensazioni e suggestioni legate ad un momento, all’hic et nunc, in forme iconiche, a volte figurative, altre volte non riconducibili alla realtà che dimostrano in carattere immaginifico del Nostro.

Il colore come messaggero del suo codice visivo

È il colore che cattura la nostra attenzione e dona slancio e dinamicità alla struttura compositiva, trasmettendo eleganza ed armonia.
Esplosioni cromatiche gialle e aroncioni che esprimono il suo fuoco interno si fondono con la purezza del blu e l’irrequietezza del rosso.
Tracce grafiche materializzano i suoi pensieri nell’incontro dell’energia fisica con il supporto.

La sua grande carica emozionale ed espressiva spingono il fruitore ad inoltrarsi e vagare in un mondo onirico in forme e colori che occupano uno spazio sospeso, atemporale, evocativo con fierezza e dignità.

La scultura: l’ancertalità della creta

L’energia dei suoi tratti pittorici sfocia con tutta la sua pienezza nella scultura: le forme tridimensionali si addicono al temperamento . Egli si cimenta con la creta producendo superfici scabre, tormentate, aggrovigliate in cui la luce gioca per poi frantumarsi in chiaroscuri suggestivi.

Note bibliografiche:

Walter Pozzato nasce a Milano nel 1953.

Già alla fine degli anni ’60 frequenta con assiduità i circoli di Brera.

Nel 1968, appena qunidicenne, incontra Umberto Milani, un incontro che ha dato un forte impulso al suo percorso espressivo, indirizzandolo verso la ricerca dell’enfasi cromatica.

Rimasto sempre in contatto con i discendenti di Milani, ha ricevuto in eredità alcune opere del Maestro ed i suoi strumenti di lavoro.

Molte delle sue opere fanno parte di collezioni private e pubbliche in Italia e all’estero.

Walter Pozzato ha tenuto numerose personali:

  • Spazio Oberdan di Milano con il titolo “Dal blu all’alba” che ha visto ospite anche Vittorio Sgarbi
  • Palazzo Tentorio a Canzo
  • Palazzo Niccolini a Varese
  • Chiostro di Sant’Eufemia a Como
  •  Galleria di Mendrisio

SOGNO, DI COLORE ACCESO, mostra personale di Walter Pozzato
Foyer Teatro Giuditta Pasta e Sala Nevera- via I Maggio, Saronno
dal 13 aL 30 gennaio 2019
Inaugurazione sabato 12 gennaio ore 17.30
Orari della mostra
sabato, domenica e festivi orario continuato 10.30-18.00
feriali: 14.30-17.30
lunedì su appuntamento

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *