Articoli

Beatrice Carbone è solista nella compagnia di balletto del Teatro alla Scala di Milano. Inizia a studiare danza con la madre, Iride Sauri, a otto anni. A quindici anni vince una borsa di studio per la Royal Ballet School di Londra e lo stesso anno entra alla Scuola di ballo del Teatro alla Scala di Milano, dove si diploma brillantemente a diciotto anni. Entra da subito nel Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano ed inizia ad interpretare importanti ruoli. A ventuno anni viene promossa Solista dall’allora direttrice Elisabetta Terabust. Continua a leggere

Presentazione della stagione 2017-2018 al teatro Pasta di Saronno
Prosa, musica, comici, danza, opera, operetta e teatro per ragazzi e famiglie.

Come ogni anno c’era grande curiosità per scoprire i titoli e gli artisti che calcheranno il palco del Teatro Giuditta Pasta di Saronno a partire dal prossimo autunno. Continua a leggere

Eventi

Di danza, pittura, arte e vita

Simona Atzori racconta i suoi primi 20 anni di danza, di pittura, di arte e di vita. A quei 20 anni, bruscamente interrotti dalla pandemia, si aggiungono 2 anni, che hanno momentaneamente fermato quel percorso, per poi dargli un nuovo inizio. È un racconto in prima persona in cui Simona Atzori ripercorre tutte le tappe artistiche e di vita dal 2000 a oggi: dal Grande Giubileo a Roma, a Sanremo nel 2012, passando attraverso mostre e dipinti creati in scena tra passi di danza e numerosissimi incontri in tutta Italia e nel mondo. Accanto a lei ci saranno gli amici danzatori di sempre e tanti amici che aiuteranno Simona a rendere vivi quei ricordi per restituirli come dono al pubblico che l’ha sempre seguita. Danza, pittura, musica, incontri e tante emozioni, sono gli ingredienti di questa carrellata artistica di ricordi di questi incredibili 20 anni + 2 di vita intensa.

Informazioni:

con Simona Atzori
amici in scena:
dal Teatro alla Scala di Milano
Marco Messina, Salvatore Perdichizzi
dalla SimonArte Dance Company
Beatrice Mazzola, Mariacristina Paolini

e con Alessandra Anelli

Spettacolo:
domenica 9 ottobre 2022 | ore 21.00

Biglietti:
intero €31
ridotto over70 €26
ridotto under26 €21
ridotto gruppi organizzati €22

“Se basta un profumo per tornare a respirare, a noi basta un respiro per tornare a ballare”.

Kataklò Athletic Dance Theatre, la più importante compagnia italiana di physical theatre, torna sulle scene inneggiando alla ripartenza: we are Back to Dance. Giulia Staccioli, insieme all’attivo contributo artistico dei sei danzatori in scena, firma uno spettacolo che accosta frammenti differenti, inediti e di repertorio, portabandiera di un messaggio di speranza: raccogliamo tutti i pezzi, ricostruiamoci, rigeneriamoci, mostriamoci nuovi, ma sempre fedeli a noi stessi. Insomma, torniamo a ballare!

Back to dance si svolge in un tempo unico che affronta quattro tappe differenti: l’umanità, la mitologia, l’eroismo, la leggerezza. Racconta il ritorno in scena dei danzatori dopo aver vissuto un’esperienza universalmente condivisa. Nelle loro gambe c’è la voglia di ricominciare, un istinto continuamente frenato, ostacolato, reso sempre più complesso dalle circostanze.

La chiave di lettura offerta dallo spettacolo vuole essere positiva: giocando con l’ironia, l’energia e l’intensità proprie dello stile Kataklò, Back to Dance dà voce ai bisogni e ai desideri che ci hanno accomunato nell’ultimo periodo: camminare liberi tra la gente facendosi trasportare dal flusso, sentirsi parte di un tutto che si muove con decisione nella stessa direzione, un abbraccio, delicato o scontroso, purché sia fisico, ritrovarsi ad una festa e scatenarsi senza pensieri.

L’atletismo e la poesia che hanno reso la compagnia ambasciatrice del Made in Italy nel mondo, tornano sulle scene ad ammaliare e a diffondere vitalità.

Informazioni:
con i Kataklò Athletic Dance Center
ideazione e direzione artistica
Giulia Staccioli
con Gian Mattia Baldan, Matteo Battista,
Giulio Crocetta, Carolina Cruciani,
Eleonora Guerrieri, Sara Palumbo
una produzione
Kubo Cult impresa sociale srl

Spettacolo:
sabato 26 novembre 2022 | ore 21.00

Biglietti:
intero €31
ridotto over70 €26
ridotto under26 €21
ridotto gruppi organizzati €22

Con il Galà di danza potremo ammirare le giovani promesse del Teatro alla Scala e alcuni Solisti e Primi ballerini già conosciuti, come Federico Fresi, Beatrice Carbone e Mick Zeni.

Vedremo in scena passi a due estratti dal repertorio classico come Il Lago dei Cigni di Nureyev e il Corsaro di Petipa e pezzi più neoclassici firmati da coreografi emergenti come lo stesso Mick Zeni e Matteo Gavazzi. Attraverso il ballo i danzatori spaziano dai temi sociali ai grandi classici della danza quali Il lago dei cigni e Giselle per regalare un momento di sogno al pubblico in sala.

Informazioni:
con le giovani promesse del Teatro alla Scala di Milano:
Camilla Cerulli, Linda Giubelli, Letizia Masini, Edoardo Caporaletti, Alessandro Paoloni

e con Beatrice Carbone, Mick Zeni e Federico Fresi

direzione artistica Beatrice Carbone

Spettacolo:
mercoledì 7 dicembre 2022 | ore 21.00

Biglietti:
intero €31
ridotto over70 €26
ridotto under26 €21
ridotto gruppi organizzati €22


L’esibizione ripercorre attraverso il ballo la storia di un gruppo di donne nate tra il 1898 e il 1914, intellettuali ed artiste dimenticate della famosa generazione spagnola del ’27, “Las sin sombrero”, ossia donne senza cappello.

Il nome si deve al gesto all’epoca ritenuto scandaloso che queste artiste compivano togliendosi il cappello in pubblico, un atto di ribellione che incitava le donne a liberare le loro idee e inquietudini in un mondo che le voleva sempre un passo indietro all’uomo.

Sin Sombrero è uno spettacolo in cui musica e ballo si intrecciano in un continuo alternarsi di colori, suggestioni ed emozioni che guidano lo spettatore in un viaggio immaginario nell’affascinante e magico mondo del Flamenco attraverso le danze che più lo rappresentano: Sevillanas, Guajira, Alegrias, Serrana, Farruca, Tango e Rumbas.

Informazioni:
COMPAÑÍA BALLET Y FLAMENCO MARA TERZI

Spettacolo:
sabato 11 febbraio 2023 | ore 21.00

Biglietti:
intero €31
ridotto over70 €26
ridotto under26 €21
ridotto gruppi organizzati €22

In occasione del centenario della nascita di Astor Piazzolla (1921-1992) la compagnia riallestisce lo spettacolo Piazzolla Tango per otto tangueros con la musica dal vivo del Cuarteto Tipico Tango Spleen, il migliore gruppo musicale di tango presente oggi in Italia. Uno spettacolo di grande fascino che cattura il pubblico e rivela un Piazzolla inquieto, un artista in crisi creativa, perseguitato dalle sue stesse note. C’è tutta l’ambiguità della sua vita vissuta in bilico tra tradizione e innovazione. C’è la sua visione del tango e della musica. Le musiche di Piazzolla si alternano alle composizioni originali di Carlo Carcano dando vita (tra danza e tango) ad uno spettacolo che ha registrato spesso il sold out in Italia e all’estero.

Informazioni:
compagnia Naturalis Labor
ideazione, coreografie e regia di Luciano Padovani
assistente al tango: Silvio Grand
con Juan Manuel Acosta, Jessica D’Angelo, Loredana De Brasi, Samuele Fragiacomo, Roberta Morselli, Elisa Mucchi, Roland Kapidani, Mirko Paparusso
musica dal vivo Cuarteto Tipico Tango Spleen
pianoforte e voce Mariano Speranza
bandoneon Francesco Bruno
violino Davide Simonelli
contrabbasso Vanessa Matamoros
luci Thomas Heuger
scene Mauro Zocchetta
musiche originali Carlo Carcano
una produzione Naturalis Labor
coproduzione Florence Dance Festival
con il sostegno di MIC / Regione Veneto / Arco Danza / Comune di Vicenza

Spettacolo:
sabato 4 marzo 2023 | ore 21.00

Biglietti:
intero €31
ridotto over70 €26
ridotto under26 €21
ridotto gruppi organizzati €22


CON SOLISTI E PRIMI BALLERINI DEL TEATRO ALLA SCALA DI MILANO

L’arte incontra il Pianeta. È questa la nuova creazione dell’Associazione Oltre La Danza nata per volontà della ballerina solista del Teatro alla Scala di Milano Beatrice Carbone che andrà in scena venerdì 3 giugno 2022 alle ore 21.00 al Giuditta Pasta di Saronno.

L’appuntamento sarà l’occasione per raccontare al pubblico un percorso artistico e di amicizia che intreccia danza, arte, musica e impegno a sostegno del Pianeta.

Con Beatrice Carbone sul palco i colleghi scaligeri: Antonella Albano, Emanuela Montanari, Mick Zeni, Massimo Garon, Gioacchino Starace e la cantante Orsola Fezzi, voce emergente a New York City. Special guest la violinista performer lituana Saule Kilaite.

Un nuovissimo spettacolo proposto dai solisti e primi ballerini del Teatro alla Scala di Milano, che comprende una prima parte con passi a due tratti dal repertorio neoclassico e una nuova produzione. Nella la seconda parte, infatti, verrà messo in scena un pezzo di circa 30 minuti, coreografato da Mick Zeni e Antonella Albano, ispirato al pianeta terra e all’interazione dell’uomo con esso, con videoproiezione finale dell’artista Isabella Mandelli.

Sarà una creazione realizzata appositamente per i ballerini del Teatro alla Scala che vogliono dare un messaggio di sostegno e partecipazione alla battaglia per aiutare il nostro pianeta attraverso la loro arte.

Informazioni
con
Beatrice Carbone, Solista
Antonella Albano, Prima ballerina
Emanuela Montanari, Solista
Mick Zeni, Primo Ballerino
Massimo Garon, Solista
Gioacchino Starace, Corpo di ballo
videoproiezioni: Isabella Mandelli
Orsola Fezzi, cantante
e con la partecipazione di Saule Kilaite: violinista solista e performer poliedrica

Spettacolo:
venerdì 3 giugno 2022 | ore 21.00

Biglietti:
intero: 25 euro
ridotto under12: 15 euro

GLI ILLUSIONISTI DELLA DANZA

RBR Dance Company Illusionistheatre, che da anni porta in scena progetti artistici atti a sensibilizzare il rispetto per l’ambiente, presenta la sua nuova produzione Boomerang gli Illusionisti della Danza: un viaggio onirico che inizia con la comparsa della vita sulla terra, la nascita dell’uomo e che si sviluppa poi in tre ambienti diversi ma tra loro collegati dalla presenza, diretta o indiretta, del genere umano.

Il primo quadro rappresenta il progressivo ritirarsi delle nevi perenni: con coreografie fluttuanti ed illusionistiche si descrive l’inarrestabile scioglimento dei ghiacciai.

Si scende poi nelle caotiche città, tra la quotidianità automatizzata dell’essere umano, omologata e sovrastata dalla tecnologia: l’uso sapiente di speciali fondali e proiezioni amplificano la rappresentazione di un’umanità intrappolata nella sua gabbia di vetro.

Nell’ultima tappa del viaggio le profondità degli abissi riempiono la scena; seppur nel nostro immaginario possano esser infinite, sono ormai sature di plastiche: i danzatori, moltiplicandosi e sparendo, emulano la dimensione marina nella sua sofferenza.

Boomerang gli Illusionisti della Danza, supportati da scelte registiche altamente ipnotiche, l’uso magistrale di luci e da musiche evocative, catturano letteralmente lo spettatore in un viaggio che ciascuno di noi dovrebbe intraprendere per comprendere come ad ogni nostra decisione o azione, consapevole o meno, ne corrispondono di uguali e contrarie anche quelle che mettiamo in atto nei confronti dell’ambiente in cui viviamo.

INFORMAZIONI
regia Cristiano Fagioli
coreografie Cristiano Fagioli, Cristina Ledri e Alessandra Odoardi
coreografia per 7 Danzatori
disegno luci Giancarlo Vannetti e Cristiano Fagioli
produzione digitale Think3D SRL
musiche originali Diego Todesco
costumi Cristina Ledri
service Me quadro service
comunicazione e media marketing Sonia Mingo
management Vittorio Stasi
produzione RBR Dance Company Illusionistheatre

LO SPETTACOLO
venerdì 10 dicembre, ore 21.00

Biglietti:
intero: 30 euro
ridotto: 28 euro
ridotto under26: 20 euro

Cinque acrobati africani con il ritmo e l’energia nel sangue fanno rivivere il mito dei divertentissimi Blues Brothers in uno show per tutti.

Tra limbo, salti mortali e piramidi umane fatevi travolgere dalla trascinante e coinvolgente carica di questa band composta da equilibristi, sbandieratori e giocolieri del fuoco. Sulle note della colonna sonora del leggendario film ecco uno spettacolo adatto a un pubblico internazionale, dove a parlare sono la musica e il virtuosismo acrobatico. Sono i Black Blues Brothers: la loro missione è divertirvi!

Dalle loro partecipazioni tv (Tú sí que vales, Le plus grand cabaret du monde) alle esibizioni per Papa Francesco e per il Principe Alberto di Monaco, ogni performance dei Black Blues Brothers si trasforma in un evento mediatico di forte richiamo.

Lo show è un concentrato di ritmo e adrenalina. Ogni oggetto di scena (sedie, tavoli, appendiabiti, vasi e persino specchi) diventa uno strumento per acrobazie mozzafiato inserite in una serie incalzante di gag esilaranti, buffi striptease, spassose sfide di ballo e coinvolgimento costante del pubblico.

Nessuno resiste all’energia dei Black Blues Brothers, capaci di superare i confini e divertire tutte le nazioni che li ospitano: Spagna, Francia, Germania, Svizzera, Polonia, Belgio, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e naturalmente Italia hanno già apprezzato il loro straordinario show.

Con oltre 450 repliche in tutta Europa e più di 120.000 spettatori, questo spettacolo ha elettrizzato il pubblico di prestigiosi teatri, scatenato standing ovation nelle rassegne internazionali e infiammato il pubblico dei piccoli centri.

Dal Qurino di Roma a festival musicali come Szieget a Budapest… everybody needs the Black Blues Brothers!

Informazioni:
The Black Blues Brothers

Spettacolo:
giovedì 6 febbraio 2020| ore 21.00

Biglietti:
intero: 20 euro
ridotto: 15 euro
ridotto under12: 12 euro

Cosa succederebbe se il nostro modo di fare e di vivere ci obbligasse, ad un certo punto, amnasconderci al centro della Terra perchè tutto quello che c’è in superficie l’abbiamo distrutto? Quali ricordi avremmo del “mondo di sopra”? Da qui siamo partiti per immaginare la nostra storia…

Il successo europeo dei Sonics torna nei teatri italiani per la stagione 2019/2020. Rinnovato nelle scene, nei costumi e nelle musiche, ricco di nuove e avvincenti evoluzioni acrobatiche, Duum è uno spettacolo dedicato alla ricerca della bellezza e del fare insieme.

Lo spettacolo è ambientato nella valle di “Agharta”, mondo leggendario situato nel cuore della Terra, del quale i SONICS cercano di immaginare e rappresentare le vibrazioni, i colori, i ritmi e gli equilibri.

Una sfida alle leggi di gravità unita all’armonia del movimento. Volando tra cunicoli, tunnel e grotte, con salti nel vuoto e acrobazie da lasciare col fiato sospeso, i SONICS ci conducono in un regno sotterraneo dal quale i suoi abitanti cercano in ogni modo e con ogni mezzo di uscire per far ritorno sulla superficie.

L’Architetto Serafino, protagonista della storia, guida i suoi compagni di avventura – interpretatati dagli acrobati, ginnasti e ballerini della compagnia – in un viaggio alla scoperta della felicità e della bellezza.

Le sue idee, le sue invenzioni scatenano un susseguirsi di quadri scenici dove acrobazie aeree mozzafiato e al limite delle leggi della fisica, performance atletiche che mixano potenza fisica e leggadria, insieme a giochi di luce e ad effetti speciali, regalano al pubblico di tutte le età attimi di sogno e poesia.

Alla guida di un gruppo di temerari, Serafino sfida la forza di gravità inventando continuamente nuove macchine volanti con l’intento di fare il “DUUM”, ovvero il SALTO verso il mondo di sopra per ritrovare la bellezza perduta. Il suono e la vibrazione del “DUUM” racchiudono in sè tutta la forza e l’energia del “fare insieme”.

Informazioni:
con gli Acrobati Sonics
creato e diretto da Alessandro Pietrolini
costumi di Ileana Prudente, Irene Chiarle
una produzione Fanzia Verlicchi per Equipe Eventi

Spettacolo:
domenica 19 gennaio 2020 | ore 21.00

Biglietti:
intero: 30 euro
ridotto: 25 euro
gruppi organizzati: 23 euro
ridotto under26: 20 euro

Il grande Balletto vivrà sul palco attraverso le atmosfere e il folklore russo, culla della tradizione dell’arte coreutica con il Balletto Accademico Statale Russo “E. Popov”.

Musiche dal vivo, scene e costumi fantastici, tipici dell’epoca, realizzati con minuziosa ricercatezza, riporteranno tutta l’anima di un paese con alle spalle una grande storia, capace di emozionare e coinvolgere il pubblico.

Il balletto fa parte del complesso ACCADEMICO STATALE RUSSO “E. POPOV” di Ryazan fondato nel 1932. Il nome della compagnia è tuttavia associato al nome di Mikhail Kruglikov che ha creato danze e miniature di balletto per tre decenni e tuttora in repertorio.

Negli anni ’80, la guida fu affidata a Boris Sokolkin. In questi anni ha messo in scena meravigliose danze basate sul folklore della regione di Ryazan – “Kadomskie Pictures” e “Shatskaya”, che ancora oggi sono accolte con entusiasmo dal pubblico.

Negli ultimi sei anni, l’Artista Emerito della Federazione Russa, Nikolai Shichkin, ha notevolmente notevolmente ringiovanito ed ampliato il corpo di ballo e prodotto nuove produzioni coreografiche.

Informazioni:
Direttore Artistico e coreografo principale: Tatyana Mironova
Musica dal vivo con strumenti popolari eseguita dall’ensemble del balletto

Spettacolo:
venerdì 13 dicembre 2019| ore 21.00

Biglietti:
intero: 30 euro
ridotto: 25 euro
gruppi organizzati: 23 euro
ridotto under26: 20 euro