Articoli

Presentazione della stagione 2017-2018 al teatro Pasta di Saronno
Prosa, musica, comici, danza, opera, operetta e teatro per ragazzi e famiglie.

Come ogni anno c’era grande curiosità per scoprire i titoli e gli artisti che calcheranno il palco del Teatro Giuditta Pasta di Saronno a partire dal prossimo autunno. Continua a leggere

Eventi

Operetta in tre atti di Carlo Lombardo e Mario Costa

Nella gaia cornice del golfo napoletano, due scugnizzi innamorati, Totò e Salomè, con il loro numeroso gruppo di amici, conducono una vita senza problemi. Sempre a Napoli si trovano alcuni turisti americani fra cui il ricco vedovo Toby Gutter, sua figlia Gaby ed il suo segretario Chic che la corteggia senza successo.

Gli scugnizzi, con Salomè prima fra tutti, portano una ventata di allegria nella vita degli americani e mister Toby è felicissimo. Salomè è invitata a frequentare sempre più la sua casa e, dopo qualche tempo, Toby matura la decisione di sposare la “scugnizza” e di andare con lei in America.

La fanciulla rimane perplessa, ma sua zia vede in questa unione la possibilità di una buona sistemazione per sè e per la nipote. Chi invece non si dà pace è Totò, convinto ormai di aver perso Salomè.

Una sera, quando sono ormai state fissate le nozze fra Toby e Salomè, Totò si reca nella villa dell’americano per rivedere un’ultima volta la “scugnizza” ma, scambiato per un furfante, viene arrestato. L’innocenza dello scugnizzo viene presto dimostrata e Totò può correre dalla sua Salomè.

Toby capisce che nessuno potrà mai separare la fanciulla dalla sua città, dai suoi amici e dalle sue canzoni. Ritornerà in America tristemente con Gaby, che forse si era innamorata di Totò ma che non ha mai osato confessarglielo.

Informazioni:
regia Elena D’Angelo
direttore Sabina Concari
orchestra Grandi Spettacoli
coreografie Giada Bardelli
corpo di ballo FLEXPOINT
direzione artistica Gianni Versino

Cast:
Elena D’Angelo                Salomè
Matteo Mazzoli                Chic
Francesco Tuppo            Totò
Merita Di Leo                  Gaby Gutter
Gianni Versino                Toby Gutter
Maresa Pagura                Zia Grazia
Diego Galtieri                  Gennarino
Carlo Randazzo               Turista
Paola Scapolan                Turista
Davide Capitanio            Turista

Spettacolo:
domenica 20 gennaio 2019 | ore 15.30

Biglietti:
intero: 28 euro
ridotto: 25 euro
gruppi organizzati: 22 euro
ridotto under26: 15 euro

OPERETTA IN TRE ATTI
Ralph Benatzky e Robert Stolz su libretto di H. Muller, E. Charll, R. Gilbert

Nel Paese di San Wolfango, nel Salzkammergut, la bella ostessa Gioseffa, proprietaria dell’hotel “Al Cavallino bianco” accoglie come tutte le estati i suoi ospiti. Equivoci, scompigli lavorativi e amorosi caratterizzeranno la stagione estiva del Cavallino Bianco finchè l’arrivo dell’arciduca, durante la stagione della caccia, farà tornare la calma e la serenità.

Una curiosità: la sua musica, pur firmata generalmente da Ralph Benatzky, in realtà è dovuta a ben cinque compositori. Ed è questa particolarità che la rende così fresca, varia e gioiosa. Uno spettacolo che sembra un fuoco d’artificio, quadri di elegante spettacolarità e colpi di scena che portano all’immancabile “happy end” che vede coinvolti tutti: i simpatici personaggi del palcoscenico ed i felici spettatori in platea.

Informazioni:
regia e coreografie Serge Manguette
direttore Marcella Tessarin
corpo di ballo Arte Danza University
Orchestra Grandi Spettacoli
allestimento e costumi a cura di Elena D’Angelo
produzione Gruppo da Camera Caronte

Cast:
Gioseffa Vogelhuber             Elena D’Angelo
Leopoldo Brandmayer         Matteo Mazzoli
Avvocato Bellati                     Francesco Tuppo
Ottilia                                       Merita Dileo
Zanetto Pesamenole             Gianni Versino
Sigismondo Cogoli                Serge Manguette
Claretta Hinzelmann            Giada Bardelli
Professor Hinzelmann         Carlo Randazzo
Guida                                       Paola Scapolan
Nel ruolo dell’Arciduca        Davide Capitanio

Spettacolo:
domenica 10 marzo 2019 | ore 15.30

Biglietti:
intero: 28 euro
ridotto: 25 euro
gruppi organizzati: 22 euro
ridotto under26: 15 euro

Music Hall il regno del divertimento, della bella musica, della seduzione e degli amori più romantici.

Il Music Hall rivivrà quattro momenti storici dagli inizi del ‘900 fino ai magici anni Quaranta che passeranno come un film nella cornice del Music Hall: si passerà dal caffè chantant con Nini Tirabusciò, all’operetta viennese con Sogno d’un Valzer, al sensuale Tango al travolgente Fox-Trot, per poi approdare al Tabarin con Vipera della mitica Anna Fouger, al Charleston che accompagna gli esordi della radio e la sincopata Rumba che ha segnato gli anni Trenta fino al secondo dopoguerra con samba e boogie-woougie.

Il valzer farà da filo conduttore passando per la rivista dell’ineguagliabile Wanda Osiris e infine al varietà, riproponendo le più belle canzoni, le gag comiche e i ritmi ballabili che segnarono le varie epoche lasciando un ricordo indelebile nella memoria di tutti noi.

Informazioni:
Compagnia d’Operette Elena D’Angelo
Elena D’Angelo soubrette
Matteo Mazzoli chansonier
Merita Di Leo soprano
Francesco Tuppo tenore
Luigi Monti brillante

regia: Elena D’Angelo
coreografie: Giada Bardelli
direttore: Gianfranco Iuzzolino
corpo di ballo: Flexpoint
Orchestra Grandi Spettacoli
Produzione Gruppo da Camera Caronte

Spettacolo:
lunedì 31 dicembre | ore 21.30

ORE 24.00 BRINDISI DI MEZZANOTTE CON GLI ARTISTI

Biglietti:
posto unico: 50 euro
biglietto + cena: 95 euro

Possibilità di cenare alle ore 19.00 presso il Bar/Ristorante del Teatro.

Calice di Benvenuto

Quiche alle verdure
su crème fraîche
accompagnata da fettoline di spada al naturale

Crespelle al salmone e timo

Cotechino cremonese in crosta su crema di lenticchie

Semifreddo al croccante

Acqua e caffè

euro 45,00

Vino e altre bevande
non incluse nel prezzo

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA.
È possibile opzionare la cena constestualmente all’acquisto dei biglietti o prenotandola successivamente presso la biglietteria del Teatro: 02 96702127.

La Principessa della Czarda con la regia di Elena D'Angelo
Presentata al Johann Strauss Theater di Vienna nel 1915, “La Principessa della Czarda” rappresenta tutt’ora una delle operette più brillanti e di maggior fascino.

Attraversata da una vena musicale che fu ammirata anche da Puccini, scritta da Leo Stein e Bela Jenbach, sul meraviglioso spartito di Emmerich Kálmán, raccoglie al suo interno arie e duetti lirici come “L’ora d’amor” e “Aria di Sylvia” alternati a vivaci melodie quali “Ma senza donne” e “Bimba sei tutta ardore”.

La musica di Kálmán è viva e ricca, rallenta, si lascia scivolare e poi scatta scoppiettante per volare via anche grazie agli spunti offerti dalla musica tzigana che si fonde a splendidi valzer.

La vicenda, divertente e basata sul gioco degli equivoci, si dipana tra Budapest e Vienna nel 1914.

Protagonisti sono la bellissima canzonettista Sylvia Varescu e il suo amore con il principe Edvino Carlo di Lippert-Weylersheim: sentimento “impossibile” tra i due dato che il perbenismo degli ambienti asburgici non poteva assolutamente tollerare una relazione fra un nobile e una “scandalosa” donna di spettacolo.

È al ricevimento di fidanzamento ufficiale fra la contessa Stasi e lo stesso principe che Sylvia Varescu giocherà le sue carte, tra seduzione e gelosia “indotta”, nel principe Edvino, da un provvidenziale quanto finto fidanzato.

Informazioni
operetta in 3 atti di L. Stein e B. Jenbach
musiche di E. Kalman
regia Elena D’Angelo
con Elena D’Angelo: Silva Varescu; Gianfranco Cerreto: Edvino Carlo; Matteo Mazzoli: Boni Kancianu Merita Di Leo: Contessina Stasi; Gianni Versino: Feri; Carlo Randazzo: Leopoldo Maria; Maresa Pagura: Anilde; Stefano Menegale: Rohusdorff; Davide Capitanio: Demero; Paola Scapolan: Luliska
coreografie di Giada Bardelli
direttore Marcella Tessarin
orchestra e corpo di ballo Grandi Spettacoli
COMPAGNIA D’OPERETTE ELENA D’ANGELO

Spettacolo
domenica 4 febbraio | ore 15.30

Biglietti
posto unico: 28 euro
ridotto over70: 25 euro
gruppi organizzati: 22 euro
ridotto under26: 15 euro

Gran Galà dellOperetta, Capodanno al teatro Giuditta Pasta di Saronno
Capodanno a teatro!

Un’atmosfera da “fin de siècle”: tra fiumi di champagne, violini tzigani e misteriose leggende di carillon e campanelli per festeggiare l’arrivo del nuovo anno!

Uno spumeggiante viaggio a ritroso nel tempo, attraverso le più note ed amate arie dell’Operetta classica e popolare: duetti, brani d’assieme e scene recitate porteranno il pubblico in un mondo da fiaba dove i protagonisti sono granduchesse e giapponesine innamorate, uomini in frac e ussari a cavallo.

Arie e duetti tratti da: Cin Ci La’, Vedova Allegra, Il Paese Dei Campanelli, La Principessa Della Czarda, Al Cavallino Bianco, Scugnizza, La Danza Delle Libellule, Madama Di Tebe, Il Paese Del Sorriso, Ballo Al Savoy….

Informazioni
regia di Elena D’Angelo
con Elena D’Angelo SOUBRETTE
Matteo Mazzoli COMICO
Francesco Tuppo TENORE
Merita Di Leo SOPRANO
direttore Marcella Tessarin
orchestra e corpo di ballo Grandi Spettacoli
direzione artistica Gianni Versino
COMPAGNIA D’OPERETTE ELENA D’ANGELO

Spettacolo
domenica 31 dicembre | ore 21.00

Biglietti
Posto unico € 50

Il Paese dei campanelli di Lombardo e Ranzato, regia di Elena D'Angelo
Un’operetta “senza tempo” grazie alla vivacità della trama e alla bellezza dello spartito.

C’era una volta, nella bellissima terra d’Olanda, un paese incantato dove regnavano gioia e tranquillità e gli abitanti vivevano in armonia.

La leggenda narra che sopra il tetto di ogni casa del paese c’era un piccolo campanello pronto a suonare ogni volta che una donna del villaggio fosse stata sul punto di tradire il proprio marito.

Nessuno li ha mai sentiti suonare, ma né le donne né gli uomini del paese hanno il coraggio di tentare di dimostrare il contrario. Tutto resta tranquillo fino all’arrivo di una nave militare inglese, costretta all’attracco nel porto dell’isola.

Scritta e musicata dalla mitica coppia Lombardo – Ranzato, “Il Paese dei campanelli” debuttò il 23 novembre del 1923 al Teatro Lirico di Milano.

Informazioni
operetta in tre atti di Carlo Lombardo e Virgilio Ranzato
regia di Elena D’Angelo
con Elena D’angelo: Bombon; Matteo Mazzoli: La Gaffe; Gianfranco Cerreto: Hans; Merita Di Leo: Nela; Gianni Versino: Tarquinio; Maresa Pagura: Pomerania; Diego Galtieri: Attanasio; Carlo Randazzo: Basilio; Paola Scapolan: Gretel; Davide Capitanio: Nansen
direttore Marcella Tessarin
orchestra e corpo di ballo Grandi Spettacoli
direzione artistica di Gianni Versino
Compagnia d’operetta Elena D’Angelo

Spettacolo
Domenica 21 gennaio | ore 15.30

Biglietti
posto unico: 28 euro
ridotto over70: 25 euro
gruppi organizzati: 22 euro
ridotto under26: 15 euro