Articoli

MOSTRA di illustrazioni di Francesco pirini, READING TEATRALIZZATO E APERITIVO CON L’AUTORE.

Sabato 18 gennaio | ore 17.30
Foyer del Teatro Giuditta Pasta – Via I° Maggio, Saronno

L’Associazione Culturale Helianto in collaborazione con il Teatro Giuditta Pasta di Saronno propone una mostra di illustrazioni del giovane artista saronnese Francesco Pirini accompagnata da un reading di presentazione del suo progetto a cura di Simone Giarratana, Chiara Angaroni e Antonio Siciliani.

Al termine dell’evento, aperitivo con l’autore.


BIOGRAFIA

Francesco Pirini nasce a Saronno alla fine degli anni 80. Ha studiato all’Accademia di Brera e si è specializzato in illustrazione editoriale al Mimaster di Milano. Lavora come grafico e illustratore. Il suo primo libro, Blu Come Me, scritto da Ivan Canu, è stato pubblicato nel 2013 da Coccole Books. Dal 2014 lavora come illustratore freelance. Ha illustrato la riedizione di tutte le copertine delle opere di Shakespeare per Feltrinelli. Ama sperimentare e tra le altre cose sta lavorando da un po’ ad un videogioco disegnato completamente a mano, Blue Volta.


PORTFOLIO:

https://www.behance.net/francescopirini  – https://www.instagram.com/francescopirini/

BLUE VOLTA:
http://www.ossocubo.com/blue-volta/


PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA “NOTTURNO – Le notti di provincia raccontate in 24 illustrazioni”

Notturno è un progetto iniziato un paio di anni fa, quando mi ero messo in testa di fare un calendario illustrato. Ci ho pensato su e ho capito che la notte poteva essere un soggetto interessante, perché disegnare le luci e il modo in cui cadono sulle cose e si riflettono mi piace molto. Ho iniziato a disegnare e dopo qualche tentativo sono venute fuori una serie di scene di vita notturna ambientate in luoghi molto simili alla zona in cui abito, la provincia a nord di Milano, fatta di paesotti tutti appiccicati l’uno con l’altro.

L’hinterland milanese è a mio parere una delle zone più brutte in Italia, ma, nonostante questo, il suo particolare tipo di bruttura ha sempre avuto uno strano fascino su di me. Quando ho iniziato a disegnare, ho pescato spontaneamente da questi panorami che ho negli occhi da sempre. E poi li trovo interessanti proprio perché sono brutti e non li disegna nessuno, anche se sono la quotidianità di tantissime persone. Se di giorno c’è un squallore senza via di scampo, la notte le luci artificiali nascondono le vere forme del paesaggio e creano uno strano ambiente, in cui tutti i luoghi sembrano uguali fra loro e a volte diventano quasi belli, con luci che sembrano piazzate apposta per esaltare alcuni scorci.

Della notte mi piace disegnare soprattutto i giochi di luce che si creano quando si mischiano i diversi tipi di luce artificiale e naturale. Per Notturno ho escluso a priori le prime cose che vengono in mente quando si pensa alla vita notturna, gente che beve, i locali, il casino. Non mi interessava raccontare quel tipo di cose, perché si vedono spesso. Personalmente i momenti che mi affascinano di più sono quelli che accadono intorno a noi anche se non ci facciamo caso. E intorno a quella vita notturna dei bar che viene sempre raccontata c’è tutto un sottobosco di momenti di quiete prima che succeda qualcosa, un’attesa in auto, la pausa sigaretta, portare fuori il cane, studiare la notte.

Cose che accadono nelle pieghe della vita quotidiana, che ci rimangono in testa anche se non ce ne rendiamo conto. Ho cercato di creare delle immagini che l’osservatore possa completare, o di cui sia possibile immaginarsi degli sviluppi, più che delle situazioni definite ed inequivocabili.

https://www.behance.net/gallery/61339249/NOTTURNO-2018?fbclid=IwAR0-ngXghaHAvVngBNfCVK1O9PH_f38yIFKgHO4JlIpTysk–bUdXPXUJJM

UN SOLO REGALO E TANTE STORIE DA SCOPRIRE!

Ecco le nostre proposte per un regalo perfetto in vendita dal 4 dicembre:

CARD REGALO 2 INGRESSI (56 euro)
Una card che ti dà la possibilità di scegliere 2 ingressi a tua scelta su tutti gli spettacoli della Stagione Teatrale 2019/2020
(esclusi gli eventi di Capodanno e San Valentino)

XMAS CARD GOLD (112 euro)
Quattro ingressi a scelta su tutta la Stagione Teatrale 2019/2020
(esclusi gli eventi di Capodanno e San Valentino)

XMAS CARD SILVER (60 euro)
Quattro ingressi a scelta da utilizzare sulle rassegne di Teatro Civile, Magia&Stupore e Musica (escluso Queenmania).

CARD SMART (280 euro)
Dieci ingressi a tua scelta da utilizzare come, quando e con chi vuoi tu.
(esclusi gli eventi di Capodanno e San Valentino)

XMAS babyCARD (27 euro)
Due ingressi a sceltada utilizzare sul musical I TRE PORCELLINI e la rassegna di CIRCO

Vuoi regalare un’esperienza unica? Regala un LABORATORIO.

LABORATORIO DI DISEGNO IPERREALISTICO (170 euro)
Condotto dal M°Alfonso Restivo

LABORATORIO DI PUBLIC SPEAKING (250 euro)
Condotto da Valeria Sara Costantin

INFO&PRENOTAZIONI
Biglietteria: tel. 02 96702127 – WhatsApp 333 5676085
info@teatrogiudittapasta.it
orari di apertura: mercoledì e sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00; giovedì e venerdì dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

La recensione della nostra “Critica per il Pasta” Arianna Greco sul Donchisci@tte con Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi, per la regia di Davide Iodice

“Come ve lo immaginereste il Don Chisciotte di oggi?

Il mio lo vedo che vaga per le strade a sfidare gli automobilisti chiassosi, a regalare rose alle pulzelle in un mondo povero di buone maniere, a tagliare i fili elettrici che gli appaiono serpi velenose. Ma non è questo il comportamento del nostro Don-youtuber. No, lui rimane nel suo garage e il mondo lo cambia attraverso Internet.

Sono rimasta un po’ perplessa, però in fondo non è questa la realtà di molti, quella virtuale? Allora è giusto che il Don Chisciotte divulghi qui le sue teorie quantistiche e la sua lucida morale. Lui si scandalizza dell’ipnosi tecnologica, dell’ostilità xenofoba, dell’indifferenza generale e noi siamo perciò i matti da salvare perché nel tepore non reagiamo più a nulla, a nessuna contraddizione della contemporaneità.

Mentre espone le sue teorie deliranti al suo Sancho giunge l’illuminazione: l’amore è l’arma. Tre
sono le regole del nuovo ordine dei cavalieri che con questo geniale espediente intendono
riarginare il buco nero di ignoranza e intorpidimento che rischia di inghiottire l’universo: non
lamentarsi ma agire, desiderare, essere sempre innamorati. Se volete farne parte anche voi, basta
mandare un video a don Chisci@tte, se ancora lo troverete.”

Arianna Greco
studentessa in lettere moderne

Ma che cosa si può ancora dire su Ulisse?

Romanzi e repliche e riscritture… Una storia ormai logora, da cui sembra impossibile trarre qualcosa che ancora possa catturare la nostra attenzione.
Questo spettacolo ci riesce, difficile spiegarne il motivo. È una fusione di antico e contemporaneo,
di attori e coro, dove non sussistono gli schemi che ho io nella testa, che collocano Ulisse là,
nell’Odissea, nell’Inferno, nel passato epico che mica viene a parlare con me. Il pastore-Hermes che
sprona Ulisse a raccontare la sua storia vuole ascoltare “storie di uomini”, come noi del resto.

Di UOMINI. Ed è questa la magia: Ulisse è uomo, non leggenda, che parla di sofferenza, di dubbi, di
errori, di amore. La crudeltà della guerra, la vendetta cieca sui giovani proci (“avrò sbagliato?”),
l’amore nei confronti di Penelope e di un figlio, la cui devozione non è poi così scontata.

È un uomo che volge lo sguardo verso l’alto. Chi sono quegli dei che dispongono dei mortali solo per dar un poco di sfogo alla loro noia? Perché alla fine Ulisse non accetta l’immortalità che gli offrono?

Il racconto si accompagna con la musica, la musica con le parole, come ai tempi degli aedi: la storia
dell’uomo Ulisse non perde la voce, ma rimane pulsante nel dramma di oggi, come suggerisce
un’ultima allusione.

ARIANNA GRECO
TGP Young Editorial Board
studendessa in Lettere Moderne

GLI STUDENTI DEL G.B. GRASSI PORTANO IN SCENA UNA RIFLESSIONE SUL LIBERO ARBITRIO

Ieri sera, alle 20.30, gli studenti della Compagnia Teatrale del Liceo Scientifico G.B. Grassi,  ha rappresentato in occasione della rassegna Studenti in Scena XXIII edizione un testo auto-prodotto: Free Fly.

Gli studenti della Compagnia, grazie all’aiuto e alla guida delle registe Valeria Sara Costantin e Roberta Mandelli, sono riusciti brillantemente a portare in scena una riflessione su un tema non soltanto profondo, ma anche molto attuale: il libero arbitrio.

Cosa siamo disposti a fare per realizzare il nostro ultimo desiderio?

E cosa siamo disposti a sacrificare?

Questa è la domanda fondamentale che come un filo rosso inspira tutta la trama della rappresentazione teatrale e porta i vari personaggi ad affrontare compiti che non so sarebbero mai ritenuti in grado di portare a termine.

Con spirito di ironia, ma profonda intelligenza, la Compagnia Teatrale G.B. Grassi prende per mano il pubblico, che a sua volta diventa parte dello spettacolo, e lo accompagna, tra scene che suscitano una risata e scene che portando ad un esame di coscienza, nella ricerca di una risposta a queste domande esistenziali, ricordandoci che dipende tutto da NOI, dal nostro libero arbitrio e da quanto siamo disposti a metterci in gioco per i nostri desideri.

Ringraziamo le registe e gli studenti per l’impegno che ogni anno mostrano nel portare riflessioni interessanti sul palco della Rassegna “Studenti in Scena”.

Claudia Reali

studentessa in Giurisprudenza

PRENOTA IL TUO POSTO PER FESTEGGIARE 30 ANNI DI NOI!

Vi aspettiamo presso la Biglietteria del Teatro Giuditta Pasta nei seguenti orari:

mercoledì e sabato | 9.00 – 13.00

giovedì e venerdì | 15.00 – 18.00 Continua a leggere

LO STAFF DEL TEATRO GIUDITTA PASTA VI AUGURA BUONE VACANZE ESTIVE E VI ASPETTA A SETTEMBRE PER NOVITÀ TUTTE DA SCOPRIRE! Continua a leggere

“Le imprese scelgono la cultura e lo spettacolo perché stimolano l’economia e creano ricchezza nel territorio.”

https://bit.ly/2SsuL1f

Articolo di Marilena Pirelli – Il Sole 24 ore Continua a leggere

La stagione teatrale 2019 /2020 rappresenta per il Teatro Giuditta Pasta un punto focale della sua storia.

È il suo Anniversario… compie “30 anni di attività”. Continua a leggere

Al Teatro Giuditta Pasta torna l’attesissima rassegna Studenti in Scena, giunta ormai alla sua XXIII edizione. Il merito di Studenti in Scena da 23 anni è quello di avvicinare i giovani al teatro, non solo come spettatori, ma anche come protagonisti del “fare teatro” aiutandoli ad avere maggiore consapevolezza del loro mondo interiore e del rapporto con il proprio corpo. Il teatro li guida ad esercitare un controllo sulle proprie emozioni e li aiuta a superare difficoltà ed insicurezze attraverso l’espressione creativa. Il Teatro Giuditta Pasta mette a disposizione di docenti e studenti tutto il suo know how premettendo ai ragazzi di vivere un’esperienza artistica di primissimo livello paragonabile a quella vissuta dalle compagnie e dagli attori professionisti che calcano il nostro prestigioso palcoscenico. Continua a leggere

Eventi

UN SOLO REGALO E TANTE STORIE DA SCOPRIRE!

Ecco le nostre proposte per un regalo perfetto in vendita dal 4 dicembre:

CARD REGALO 2 INGRESSI (56 euro)
Una card che ti dà la possibilità di scegliere 2 ingressi a tua scelta su tutti gli spettacoli della Stagione Teatrale 2019/2020
(esclusi gli eventi di Capodanno e San Valentino)

XMAS CARD GOLD (112 euro)
Quattro ingressi a scelta su tutta la Stagione Teatrale 2019/2020
(esclusi gli eventi di Capodanno e San Valentino)

XMAS CARD SILVER (60 euro)
Quattro ingressi a scelta da utilizzare sulle rassegne di Teatro Civile, Magia&Stupore e Musica (escluso Queenmania).

CARD SMART (280 euro)
Dieci ingressi a tua scelta da utilizzare come, quando e con chi vuoi tu.
(esclusi gli eventi di Capodanno e San Valentino)

XMAS babyCARD (27 euro)
Due ingressi a sceltada utilizzare sul musical I TRE PORCELLINI e la rassegna di CIRCO

Vuoi regalare un’esperienza unica? Regala un LABORATORIO.

LABORATORIO DI DISEGNO IPERREALISTICO (170 euro)
Condotto dal M°Alfonso Restivo

LABORATORIO DI PUBLIC SPEAKING (250 euro)
Condotto da Valeria Sara Costantin

INFO&PRENOTAZIONI
Biglietteria: tel. 02 96702127 – WhatsApp 333 5676085
info@teatrogiudittapasta.it
orari di apertura: mercoledì e sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00; giovedì e venerdì dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

 

Il Main Partner del Teatro Giuditta Pasta: Enrico Cantù Assicurazioni triplica la voglia di Teatro degli spettatori del Giuditta Pasta.

L’Agenzia Generali Saronno San Giuseppe, realtà leader nel settore assicurativo, ha scelto di supportare le attività del Teatro Giuditta Pasta di Saronno in qualità di Principal Partner, sostenendone lo sviluppo e la crescita come polo culturale attrattivo del territorio.

Enrico Cantù Assicurazioni ha altresì deciso di condividere la sua passione per il Teatro con gli spettatori della Sala saronnese regalando ad ogni alzata di sipario 3 Gift Card.

A partire dal 18 ottobre prima dell’inizio di ciascun spettacolo verranno estratti a sorte 3 fortunati spettatori a cui verrà omaggiata una Card a 2 ingressi da utilizzare senza limiti per la Stagione Teatrale in corso.

Il Teatro Giuditta Pasta vuole ringraziare il proprio partner Enrico Cantù Assicurazioni per il suo sostegno e per la sua volontà a partecipare attivamente alla diffusione della cultura come valore irrinunciabile per la crescita della propria comunità.

Diventa nostro spettatore e potresti essere tu il vincitore!

Lunedì 16 settembre, a partire dalle ore 15.30, il Teatro Giuditta Pasta, organizza un pomeriggio dedicato alla scoperta dei LABORATORI TEATRALI della Stagione 2019/2020.

Sarà possibile conoscere gli insegnanti, capire quale tipo di lavoro verrà fatto durante l’anno e partecipare ad una lezione dimostrativa.

PROGRAMMA:

  • 15.30-16.30: open day laboratorio PREADOLESCENTI (11-13 anni)
  • 17.00-18.00: open day laboratorio BAMBINI (6-10 anni)
  • 18.00-19.30: open day laboratorio ADOLESCENTI (14-18 anni)
  • 20.00-21.00: open day laboratorio PUBLIC SPEAKING
  • 20.30-21.30: open day laboratorio ADULTI (+ 19 anni)

(!) TERMINE ISCRIZIONI PER OPEN DAY | venerdì 13 settembre 2019

PER ISCRIVERTI AL LABORATORIO COMPILA IL MODULO » https://bit.ly/2k9lT49

 

Cinque acrobati africani con il ritmo e l’energia nel sangue fanno rivivere il mito dei divertentissimi Blues Brothers in uno show per tutti.

Tra limbo, salti mortali e piramidi umane fatevi travolgere dalla trascinante e coinvolgente carica di questa band composta da equilibristi, sbandieratori e giocolieri del fuoco. Sulle note della colonna sonora del leggendario film ecco uno spettacolo adatto a un pubblico internazionale, dove a parlare sono la musica e il virtuosismo acrobatico. Sono i Black Blues Brothers: la loro missione è divertirvi!

Dalle loro partecipazioni tv (Tú sí que vales, Le plus grand cabaret du monde) alle esibizioni per Papa Francesco e per il Principe Alberto di Monaco, ogni performance dei Black Blues Brothers si trasforma in un evento mediatico di forte richiamo.

Lo show è un concentrato di ritmo e adrenalina. Ogni oggetto di scena (sedie, tavoli, appendiabiti, vasi e persino specchi) diventa uno strumento per acrobazie mozzafiato inserite in una serie incalzante di gag esilaranti, buffi striptease, spassose sfide di ballo e coinvolgimento costante del pubblico.

Nessuno resiste all’energia dei Black Blues Brothers, capaci di superare i confini e divertire tutte le nazioni che li ospitano: Spagna, Francia, Germania, Svizzera, Polonia, Belgio, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e naturalmente Italia hanno già apprezzato il loro straordinario show.

Con oltre 450 repliche in tutta Europa e più di 120.000 spettatori, questo spettacolo ha elettrizzato il pubblico di prestigiosi teatri, scatenato standing ovation nelle rassegne internazionali e infiammato il pubblico dei piccoli centri.

Dal Qurino di Roma a festival musicali come Szieget a Budapest… everybody needs the Black Blues Brothers!

Informazioni:
The Black Blues Brothers

Spettacolo:
giovedì 6 febbraio 2020| ore 21.00

Biglietti:
intero: 20 euro
ridotto: 15 euro
ridotto under12: 12 euro

Un esilarante spettacolo di circo-teatro.

Può la comicità essere poetica? Può la poesia lasciare il pubblico con le lacrime agli occhi, ma per le risate?

La risposta positiva a queste domande la dànno gli Okidok. Trionfatori al Festival du Cirque de Demain di Parigi, sono considerati fra i più interessanti esponenti della nuova clownerie internazionale.

Nei loro show questi due pagliacci belgi, moderni e raffinati ma estremamente popolari, mischiano le tecniche più varie del circo: giocoleria, equilibrismo e acrobazia. Mai come nel loro caso al minimalismo delle scene corrisponde il massimo della resa comica. Performance scoppiettanti, che chiamano sempre in causa il pubblico.

La vostra concezione del clown non sarà più la stessa dopo aver visto gli Okidok, e non vorrete mai tornare indietro dal mondo assurdamente divertente nel quale vi avranno portato.

Informazioni:
Okidok
di e con Xavier Bouvier e Benoit Devos

Spettacolo:
lunedì 6 gennaio 2020| ore 16.00

Biglietti:
intero: 20 euro
ridotto: 15 euro
ridotto under12: 12 euro

I Lucchettino tornano sulla scena con MAGHI PER UNA NOTTE. Già vincitori del Mandrake d’Or di Parigi (l’Oscar della Magia), sono conosciuti al grande pubblico per le numerose apparizioni televisive tra cui Zelig Circus e il Maurizio Costanzo Show e i tour internazionali (Francia, Grecia, Svizzera).

Lo spettacolo sta per cominciare. La valigia e il cappello del mago sono già in scena. Il pubblico del mago sta entrando, e ci sono persino gli aiutanti del mago, o forse sono le maschere del teatro o i custodi. Insomma c’è proprio tutto, manca solo il mago.

E sarebbe un bel guaio se non fosse che le maschere di turno sono Luca e Tino, alias i Lucchettino.

Il duo infatti, diretto dal celebre attore e regista Paolo Nani, torna sulle scene con Maghi per una notte, uno spettacolo che ambisce a mischiare i linguaggi e a trascendere i confini, dove la commedia dell’arte, con i suoi temi universali, incontra la comicità visiva di stampo anglosassone.

Questa volta Luca e Tino, nelle vesti di due maschere/custodi del teatro, si vedono costretti a rimpiazzare il mago che non arriva. Sembrerebbe andare tutto storto sin dall’inizio, quando il microfono di Luca comincia a fare i capricci, mentre Tino trasforma in microfono persino le scarpe di un membro del pubblico. Dagli oggetti del mago non c’è modo di cavare fuori una magia, anzi la magia stessa sembra rivoltarsi contro i due sciagurati protagonisti.

Riusciranno i nostri eroi a compiere la loro missione? Probabilmente no, poiché i Lucchettino non sono eroi, ma semmai clown. E come i grandi clown, tutto quello che possono fare è trasformare il fallimento in un incredibile show.

Informazioni:
con Luca Regina e Tino Fimiani
regia di Paolo Nani

Spettacolo:
sabato 7 dicembre 2019| ore 21.00

Biglietti:
intero: 20 euro
ridotto: 15 euro
ridotto under12: 12 euro

Gli Uffici del Teatro riapriranno lunedì 2 settembre 2019

LO STAFF DEL TEATRO GIUDITTA PASTA VI AUGURA BUONE VACANZE ESTIVE E VI ASPETTA A SETTEMBRE PER NOVITÀ TUTTE DA SCOPRIRE!

Gli Uffici del Teatro chiuderanno dal 1 agosto 2019 e riapriranno lunedì 2 settembre 2019

 

LO STAFF DEL TEATRO GIUDITTA PASTA VI AUGURA BUONE VACANZE ESTIVE E VI ASPETTA A SETTEMBRE PER NOVITÀ TUTTE DA SCOPRIRE!

La Biglietteria del Teatro chiuderà dal 27 luglio 2019 e riaprirà mercoledì 4 settembre 2019 con gli orari classici:

mercoledì | 9.00 – 13.00
giovedì | 15.00 – 18.00
venerdì | 15.00 – 18.00
sabato | 9.00 – 13.00